Quando i Tarocchi mentono?

Quando i Tarocchi mentono

Quando i Tarocchi mentono?

Hai chiesto due o più consulti in un tempo ravvicinato e da persone diverse e alcune risposte si sono rivelate diverse tra loro? Se ti è successo potresti arrivare pensare che i Tarocchi mentono, se non sempre almeno qualche volta. Invece non è così e ti spiegheremo perché.

Alcune persone si comportano in modo sbagliato nei confronti della cartomanzia pensando, per esempio, che rivolgersi a più cartomanti su uno stesso problema o chiedere consulti quotidiani possa essere più utile a chiarire la questione che sta loro a cuore. Questo porta a fare due errori:

  • Primo, ci sono tanti ciarlatani in giro e bisogna assicurarsi di rivolgersi sempre a cartomanti seri ed esperti dal talento riconosciuto; per quanto i non professionisti o gli aderenti a servizi di dubbia serietà possano essere animati da ottime intenzioni, le loro predizioni potrebbero rivelarsi inefficaci per mancanza di abilità.
  • Secondo, interrogare le carte con troppa frequenza su uno stesso tema non significa aumentare l’efficacia delle predizioni ma diminuirla.

Vediamo più nel dettaglio questi errori, perché sono tali e come evitare di caderci.

“Quando i Tarocchi mentono?”: consulti troppo ravvicinati

Le carte dei Tarocchi raccontano il futuro per come avverrà se le condizioni presenti rimarranno immutate. Ma ogni giorno è possibile notare dei piccoli o grandi cambiamenti in sé o negli altri, dati  da particolari condizioni psicologiche o da influenze astrali: questi cambiamenti apparentemente potrebbero stravolgere il risultato, ma non bisogna dare loro variazioni troppo peso, lasciandosene trasportare fino a raggiungere un grado di estrema confusione.

A chi non è capitato di chiedere ai Tarocchi degli aggiornamenti continui sulla propria situazione, soprattutto in amore, interrogandoli ogni giorno? Beh, questo non è il modo giusto di farsi fare una lettura.

I sentimenti delle persone sono come delle bandiere al vento: un giorno si pongono in modo più favorevole rispetto al tuo movimento verso di loro, il giorno dopo si mostrano incredibilmente più lontani. A te serve conoscere il movimento complesso di un’anima in ogni momento? No! Non sapresti e non potresti utilizzare questa marea di informazioni in modo coerente.

Insomma, non puoi fare delle letture quotidiane su uno stesso tema o cadrai in confusione per via delle troppe variabili e informazioni. Il massimo è una volta alla settimana per ogni tema che scegli. Nulla ti vieta di fare un giorno una domanda relativa all’amore e il giorno dopo una relativa al lavoro: l’importante è darsi un certo tempo per considerare ogni lettura, depurandola dalle infinite variabili quotidiane e riflettendo su di essa con rispetto e profondità.

“Quando i Tarocchi mentono?”: cartomanti non professionisti

 I Tarocchi non mentono mai, ma è anche vero che bisogna saperli leggere bene. Dato che la lettura è per la maggior parte affidata all’interpretazione, se ti rivolgi a delle persone non abbastanza esperte è facile che possano sbagliare. Per carità, errare è umano, ma di sicuro un professionista esperto avrà una probabilità molto più ridotta di malinterpretare i segnali delle carte. Perciò, se vuoi interrogare diversi cartomanti su uno stesso problema, assicurati per prima cosa della loro affidabilità. Se ricevi un responso negativo è meglio riflettere su di esso piuttosto che mettersi in cerca di un cartomante che possa “ribaltare la sentenza” in positivo.

In conclusione, i Tarocchi non mentono mai: ma bisogna interrogarli in modo consapevole!

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Open chat
1
Ciao
Come posso aiutarti?